La Via delle Memorie

DOMENICA 14 OTTOBRE 2018
ORE 10.30

Viaggio nelle viscere di palazzo Serra di Cassano

app. Palazzo Serra di Cassano in via Monte di Dio 14

Nelle profondità del sottosuolo, alla scoperta di uno straordinario viaggio nella Napoli “di sotto”. Un percorso emozionante e di inestimabile valore che consente di ammirare quanto realizzato nel sottosuolo della città negli ultimi 500 anni. In particolare, si inizierà facendo una visita al cortile ottagonale ed allo scalone del Palazzo Serra di Cassano per poi giungere dopo una breve scala negli spazi gestiti da Interno A14 che un tempo ospitavano la falegnameria del Palazzo. Negli ambienti è stato allestito un piccolo museo della guerra con reperti ritrovati durante gli scavi durati tre anni. E poi comincia la discesa verso il sottosuolo dove si raggiungono prima le cave da cui è stato estratto il tufo per realizzare il Palazzo e poi il sottostante acquedotto dove risplende una magnifica cisterna piena d’acqua. La visita continua verso la Galleria Borbonica attraversando gallerie e cisterne per poi raggiungere l’uscita all’interno del Parcheggio Morelli. Il palazzo fu eretto nella prima metà del XVIII secolo da Ferdinando Sanfelice che, in quegli anni, lavorava alla vicina chiesa della Nunziatella. Di particolare rilevanza architettonica risulta essere lo scalone monumentale, imponente e suggestivo, realizzato sempre dall’architetto napoletano, famoso in quegli anni a Napoli per le particolari scalinate d’accesso ai palazzi di sua progettazione (un esempio in tal senso è il palazzo Sanfelice o il palazzo dello Spagnolo).Il portone storico del palazzo, che collega direttamente l’edificio che affaccia su via Egiziaca con il cortile ottagonale interno, simile a quello di palazzo Doria d’Angri ma più basso e largo, è chiuso dal 1799, in segno di lutto e di protesta per il figlio del principe Serra di Cassano, Gennaro Serra di Cassano, giustiziato in seguito ai fatti della Repubblica napoletana del 1799 nei quali il giovane nobile fu dichiarato partecipante alla rivoluzione. Pertanto, dopo la chiusura dell’antico ingresso che dà sul palazzo reale di Napoli, l’attuale accesso al alazzo è posto nella parte posteriore dello stesso, su via Monte di Dio. L’ingresso conduce anch’esso, dopo aver passato alcuni porticati, al cortile ottagonale interno che, dopo aver passato un’ampia arcata, conduce a sua volta al monumentale scalone. A differenza di altre progettate dal Sanfelice, le scale ideate in questo palazzo non sono né aperte né incrociate tra loro, bensì chiuse, a doppia rampa e ad un corpo solo, suscitando molto fascino anche per i contrasti dei colori del piperno e dei marmi bianchi che caratterizzano la struttura.
L’uscita del percorso è prevista dalla Galleria Borbonica in Via Domenico Morelli, 61 (Chiatamone).

Quota di partecipazione: Euro 10,00

È possibile effettuare il pagamento anche a mezzo bonifico bancario coordinate: BNL Ag.3 Cod. IBAN IT32H0100503403000000000662 intestato a ASSOSTATO
info: Via Cervantes 55/5 – 80133 NAPOLI tel. 081 551 8735

La Via delle Memorie