San Pietro ad Aram

SABATO 9 GIUGNO 2018
ORE 9.30

Sulle tracce dell’Apostolo Pietro

app. presso la Chiesa in via Santa Candida
Traversa Corso Umberto I – lato stazione centrale

Situata in una traversa a ridosso del Corso Umberto, alle spalle di Piazza Garibaldi, l’antica Basilica è una delle poche tracce del passato rimaste nella zona adiacente la stazione centrale di Napoli, scampata al Risanamento di Napoli. La famosa Basilica ha radici che affondano in un passato molto più remoto e vetusto.

Pare infatti che la chiesa di San Pietro ad Aram sorga nel luogo dove San Pietro tenne la prima celebrazione dell’eucarestia a Napoli e in Italia, e in tal momento battezzò due santi, Candida ed Aspreno, altrettanto famosi le cui gesta si confondono tra miti e leggende.
L’Apostolo Pietro proveniente da Antiochia e diretto a Roma, fece una sosta a Napoli. La credenza popolare vuole che la santa donna abbia vissuto nella cripta, cui si accede dal transetto sinistro della chiesa. Lì ancora oggi si pratica il culto popolare delle anime dei defunti. In seguito ai restauri del 1930 si rivelò essere una chiesa paleocri- stiana: a tre navate con colonne di marmo, dove sono state scoperte anche delle catacombe in cui sono stati trovati sette scheletri, probabilmente i primi sette Santi di Napoli, tra cui quello di Santa Candida che si venera tuttora e che è conservato sull’altare della quarta cappella a sinistra. Nelle cappelle laterali sono presenti dipinti di Massimo Stanzione, Andrea Vaccaro, Luca Giordano.

Quota di partecipazione: Euro 10,00 – La visita è limitata a soli 20 partecipanti.

La quota comprende:
visita guidata della Chiesa e un contributo per i Frati Minori.

È possibile effettuare il pagamento anche a mezzo bonifico bancario coordinate: BNL Ag.3 Cod.
IBAN IT32H0100503403000000000662 intestato a ASSOSTATO

info: Via Cervantes 55/5 – 80133 NAPOLI tel. 081 551 8735

San Pietro ad Aram